|

Sport >  Calcio >  2017 >  Notizia

Teramo e FeralpiSalò si abbonano allo 0-0

Teramo e FeralpiSalò si abbonano allo 0-0
Per entrambe è il secondo pari a reti bianche consecutivo.

Teramo e FeralpiSalò ci prendono gusto e incamerano il secondo 0-0 di fila, che per i gardesani è anche il terzo pareggio consecutivo. La prima occasione del match nasce da un azzardato tentativo di anticipo di Altobelli che spiana la strada alla ripartenza di Jawo e Voltan, col secondo murato sul più bello dall'uscita bassa di Calore. Dall'altra parte Parodi si perde Varas sull'imbucata di Ilari, l'ecuadoregno non ne approfitta calciando malamente sul fondo. Tempo 40” e la Feralpi è di nuovo lì: Guerra riceve a sinistra da Staiti e mette dentro per il tiro di Voltan respinto da Altobelli, il pallone torna a Guerra che stavolta va in cerca di Jawo e trova l'autotraversa di Caidi.

Il capocannoniere del campionato decide così di mettersi in proprio sfoderando un destro dal limite, Calore smanaccia in angolo. E al giro dopo, su appoggio di Voltan, va di suggerimento per Jawo, un tocco che prende di sorpresa tutti e per poco non si trasforma in gol. Ormai è un assolo: Staiti in area ancora per Guerra, Speranza ci mette il piede e gli concede solo il corner. Il Teramo è alle corde ma in avvio di ripresa batte un colpo: Emerson s'incarta malamente non lontano dalla bandierina e si fa soffiare il pallone da Soumaré, che parte verso la porta ma poi sfodera una cosa che non è né un tiro, né un assist.

L'attaccante è molto più efficace quando sfrutta un altro errore della retroguardia ospite, parte in slalom e scarica dal limite, Livieri – subentrato a Caglioni - si salva in tuffo e Vitofrancesco fa il resto su Pietrantonio. La sassata appena alta di Varas – imbeccato in area da Barbuti – sembra confermare il dominio dei rossi, la Feralpi però è viva e si divora il vantaggio con Voltan: Guerra sfonda a sinistra e lo serve all'altezza del dischetto, lui arriva di gran carriera ma spara clamorosamente a salve.

Poi è di nuovo Teramo: Barbuti strappa il pallone a Magnino e permette a De Grazia di caricare dalla distanza, Livieri alza in angolo e, sugli sviluppi dello stesso, allontana verso Sales, che per poco non lo uccella con un destro volante. L'ultima emozione arriva nel 1° di recupero: sull'assist di Ventola Bacio Terracino manda a spasso Emerson con una finta e riceve la sponda di Barbuti, il suo colpo di prima intenzione però è fiacco e si spegne sul fondo.

RM