|

Sport >  Calcio >  2017 >  Notizia

Modena, ufficiale lo svincolo di tutti i giocatori. Che intanto attaccano Capuano: "Ci ha traditi"

Modena (ph ilrestodelcarlino.it)
Il club è stato escluso dalla Serie C lunedì. E nella conferenza stampa di oggi, come riporta TuttoC, il difensore Cesare Ambrosini, in rappresentanza del gruppo, ha avuto parole poco lusinghiere sia per il tecnico che per il presidente Aldo Taddeo.

L'incubo Modena è finito per tutti, anche per i calciatori. Che da oggi sono ufficialmente svincolati, come recita un comunicato pubblicato dalla Federcalcio sul proprio sito. E alcuni avrebbero già pronta un'alternativa. Il terzino Calapai dovrebbe salire in B nel Carpi, il centrocampista Carraro invece sarebbe diretto all'Imolese, in D: per entrambi si parla di accordo già trovato. Chi non resterà a spasso è l'allenatore Ezio Capuano, che ieri, in collegamento telefonico nella nostra trasmissione CPiace, ha confermato di essere il nuovo tecnico della Sambenedettese: domani ci saranno firma e presentazione, si legge in una nota del club rossoblu.

Oggi però hanno parlato, in conferenza stampa, anche gli ormai ex giocatori gialloblu. A rappresentarli c'era il difensore Cesare Ambrosini, che ha avuto parole poco lusinghiere sia per il loro ultimo presidente Aldo Taddeo che per Eziolino. Il primo – osteggiato dalla squadra fin dalla fase delle trattative per via di feedback negativi – avrebbe cercato, invano, di minare l'unità del gruppo mandando lettere di diffida ai portavoce dello spogliatoio. E nel braccio di ferro in merito a messa in mora e pagamento degli stipendi arretrati si sarebbe presentato al campo con un commissario nominato dal tribunale. Il quale, nell'ilarità generale, l'avrebbe sconfessato avvalorando la tesi dei giocatori. Che in tutto ciò si sarebbero sentiti traditi dal loro allenatore, reo di aver solo finto di stare dalla loro parte. Tanto che il gruppo avrebbe apertamente chiesto a Capuano di rassegnare le proprie dimissioni, richiesta ovviamente caduta nel vuoto.

RM

Nel servizio un estratto dell'intervento telefonico di Ezio Capuano a CPiace