|

Sport >  Calcio >  2018 >  Notizia

Playoff Serie C: Juve Stabia batte Francavilla, Cosenza avanti con un pari

Juve Stabia batte Francavilla
Le vespe - con Filippo Berardi in gol - battono 4-3 i volenterosi ospiti, che prima di inchinarsi recuperano due volte il doppio svantaggio. I calabresi fanno 1-1 con la Casertana e passano grazie alla miglior regular season.

La sorpresa Virtus Francavilla va dalla Juve Stabia per replicare il sacco di Monopoli e non ci va troppo lontano. Le vespe vacillano ma infine vincono 4-3 grazie ai cambi della coppia Ferrara-Caserta, che dalla panca pesca i gol del nazionale sammarinese Filippo Berardi e dell'ex Bologna Paponi. Al Menti è spettacolo fin dall'inizio con Stabia avanti di due già all'11°: Melara stacca su punizione di Crialese e insacca sul filo del fuorigioco, dopodiché Canotto carica dal suo salotto e la scaraventa in buca d'angolo di rasoterra.

Un avvio choc che ne stenderebbe tanti, invece i ragazzi dell'ex Udinese D'Agostino si compattano e tornano in pista. Partipilo riceve da Madonia, mette a sedere Crialese e infine, quando ormai è fatta, manca la porta. Ancora Crialese regala palla a Parigi e questo va dal solito Partipilo, che stavolta s'accentra e accorcia, incrociando a fil di palo. Al rientro Melara fulmina Di Nicola e scalda i guanti di Albertazzi, mentre un altro asse Parigi-Partipilo porta a una puntata di quest'ultimo, fuori di niente.

Simeri scatta su lancio di Strefezza e manca clamorosamente il tris, lasciando l'onore a Berardi. Il biancazzurro entra al 65° al posto di Melara e 7' dopo colpisce: Monaco gliela offre su un piatto d'argento poco fuori area e lui completa l'opera con stop e diagonale mancino perfetto. Ma ancora non basta per uccidere il Francavilla: Monaco allarga, Pino imbuca e Partipilo sfrutta i vari rimpalli per far doppietta. E sempre Monaco incorna appena a lato la punizione di Lugo Martinez, mancando un pari che comunque arriva a stretto giro. È un cross sbagliato di Prestia a gelare il Menti, che ora teme il ribaltone. Invece Strefezza manda in tilt Pino, salta Prestia con un numero e innesca Paponi, che parte verso Albertazzi, lo salta e chiude la contesa.

Di tutt'altro stampo l'1-1 tra Cosenza e Casertana, coi calabresi promossi in virtù del miglior piazzamento in campionato. 2' e Tutino la sblocca dal limite su appoggio di Okereke, con l'incerto Forte a spalancargli la porta. Già al 13° il pari d'alta scuola campano: lancio col calibro di Rajcic, inserimento e stop impeccabili di Finizio. La Casertana deve segnare ancora ma si ferma al tiro di Pinna respinto da Saracco e al cross di Meola finito sulla traversa, salutando così i playoff. Con tanto di rosso a Rainone, che nel recupero rifila un calcio a Trovato.

RM