|

Sport >  Calcio >  2018 >  Notizia

Acori alla terza: “Questa sfida è diversa dalle altre, mi sento come se fosse la prima volta”

Leo Acori Giorgio Grassi
Il Rimini presenta per la terza volta nella sua storia Leonardo Acori chiamato dal Presidente Giorgio Grassi per sostituire l'allenatore dimissionario Luca Righetti

Il Presidente Giorgio Grassi tiene la parola per diversi minuti, in cui ringrazia il lavoro svolto da Righetti e coglie l'occasione per rafforzarne il rapporto che, a suo giudizio,va ben oltre al lato professionale. “ Righetti – sostiene- Grassi, è un amico con il quale divido valori unici e non sarà un rapporto di lavoro - momentaneamente sospeso – a rovinare un legame così forte”. Preso atto – continua Grassi- delle dimissioni di Righetti, per arrivare a Leo Acori ci è voluto davvero poco”.

Il tecnico di Tordandrea non tarda molto a far sorridere i tanti giornalisti intervenuti alla conferenza stampa di presentazione e attacca con questa battuta per solleticare i tanti scaramantici e i molti che sostengono che abbia in particolare un fattore molto spiccato : “ero al Romeo Neri – dichiara- per Rimini - Triestina unica partita vinta dal Rimini fino ad ora in questa stagione”. Come sempre raggiante Leonardo Acori si presenta per la terza volta ad una piazza che lo conosce a menadito e per la quale ormai è un istituzione. Il “ Re Mida”umbro non ha mai un'esitazione e oltre alla arguzia che lo ha sempre contraddistinto aggiunge l'entusiasmo mai sopito negli anni. “ Non ne potevo più di stare a casa”, poi si corregge e dice “ non certo per mia moglie ci mancherebbe” ma perchè non potevo più stare lontano dal rettangolo verde”. Grassi gli chiede di portarlo ai play off e lui risponde dipende anche da quello che lei farà a gennaio. E' tornato Leonardo Acori e Rimini con lui e Adrian Ricchiuti in panchina è già pronta a ripensare in grande

Lorenzo Giardi