|

Sport >  Calcio >  2019 >  Notizia

Torna la Champions League con Roma-Porto agli ottavi

Allenamenti della Roma
Ad Old Trafford si gioca, invece, il big match tra Manchester United e Paris Saint-Germain.

Torna a suonare la musichetta più famosa al mondo, torna la Champions League con la fase più bella ed affascinante: quella ad eliminazione diretta. Messi alle spalle i gironi, si riparte con i primi ottavi di finale e domani scende in campo una delle due rappresentanti del calcio italiano: la Roma impegnata all'Olimpico contro il Porto. Un sorteggio benevolo per i giallorossi anche se la storia parla chiaro: i Dragoni sono bestia nera della Roma, nessuna vittoria contro i portoghesi nelle due occasioni in cui si sono affrontati. Coppa delle Coppe 91/92, 2-0 in Portogallo e 0-0 a Roma, preliminari di Champions due anni fa, 1-1 al Dragao e secco 0-3 all'Olimpico. In più c'è da considerare un momento non proprio favorevole per la Roma in campionato ma si sa, le magiche notti europee possono essere da stimolo, come dice anche il tecnico Eusebio Di Francesco.
L'allenatore della Roma non potrà contare domani sera su Olsen e Schick, fermi per problemi muscolari. Probabile 4-3-3 con De Rossi che torna in mediana. I giallorossi, semifinalisti lo scorso anno e capaci di regalare un'autentica impresa con il Barcellona, ora sono consapevoli dei loro mezzi in Europa.

Dall'altra parte il Porto primo nella Liga NOS, la massima serie del campionato portoghese, allenata da Sergio Conceicao, vecchio conoscitore del calcio italiano. Lusitani in emergenza in attacco: oltre a Corona squalificato mancheranno anche Aboubakar e Marega, capocannoniere dei Dragoni in Champions League con 5 reti. Il Porto è una squadra da non sottovalutare, ha stravinto il proprio girone con Schalke, Galatasaray e Lokomotiv Mosca e può contare su giocatori d'esperienza, su tutti Casillas e Pepe. Ma la Roma in Champions si trasforma, nelle magiche notti europee può succedere di tutto.

AC