|

Sport >  Giochi e Olimpiadi >  2018 >  Notizia

Tra un anno i Mediterranean Beach Games a Patrasso

Mediterranean Beach Games a Patrasso

Manca un anno o poco più e poi toccherà alla Grecia. A Patrasso i lavori proseguono per arrivare pronti all'appuntamento con la seconda edizione dei Mediterranean Beach Games nati a Pescara nel 2015.

I numeri non sono ancora disponibili, ma l'entusiasmo è massimo e anche la benevolenza da parte del CIO verso Giochi che c'è anche chi pensa potranno un domani fagocitare i classici del Mediterraneo che hanno appena chiuso la partita di Tarragona e per il futuro guardano a Orano e il resto è ancora tutto da costruire.

I Beach Games comunque li si considerino sono il nuovo che avanza. E San Marino ci sarà. Ci sarà ripartendo dai 2 bronzi con i quali ha chiuso la prima edizione, quelli vinti nel Beach Tennis maschile da Bombini/Galli e nel femminile da Grandi/Zafferani. Tutto da confermare il programma che prevede nella prima generalissima bozza 11 discipline che vanno dall'Aquathlon ai classici Beach Tennis e Volley, fino alla Lotta e all'Ocean Racing di Canoa.

Più di mille persone tra atleti e delegati attesi a Patrasso  provenienti da 3 continenti. L'Italia, che ha cannibalizzato l'edizione di Pescara, parte da 70 medaglie e tutti i favori del pronostico. Ma la vera sfida è per il Comitato Organizzatore e per la Grecia che nel 2013 fu costretta a rinunciare ai Giochi del Mediterraneo recuperati poi da Mersin. Volos alzò bandiera bianca, Patrasso invece tira dritto. E' un Paese che la crisi ha scottato e che ora anche grazie allo sport sta cercando di ripartire. 

r.c.