RTV | |
Sport >  Lega Pro >  2012 >  Notizia

San Marino calcio: l'analisi del lunedì

San Marino calcio: l'analisi del lunedì
San Marino calcio: l'analisi del lunedì

Dopo una striscia di 12 risultati utili consecutivi cade il San Marino. La squadra di Petrone sbaglia l’approccio e regala mezz’ora al Lecco, squadra, che ha dimostrato di non meritare il posto in classifica che occupa, poi gli episodi non hanno girato, ed arrivata una sconfitta immeritata, e comunque rimediabile, visti anche i risultati delle altre. Il tecnico oltre a Villanova squalificato, ha dovuto fare i conti con le indisponibilità dell’ultima ora di Crivello e Migani, optando per una difesa inedita con Ferrero e Fogacci centrali, Del Duca e Pelagatti esterni, e l’inserimento di Casolla sul settore destro di centrocampo, rinunciando, gioco forza alla spinta di Sorbera. Va fatta una considerazione. La regola dell’under costringe ogni società a far giocare tre giocatori classe 1991 per ricevere un cospicuo contributo della Lega a fine stagione. Ogni under in campo porta nelle casse della società circa 1350 euro a partita che moltiplicati per 3 fanno 4050 euro. Nell’arco dell’intero campionato è possibile giocarsi tre jolly. La lega, per ogni jolly giocato toglie il contributo solo per la singola partita . La domanda sorge spontanea. Petrone, vista la difficoltà oggettiva, ha chiesto alla società di poter giocare la carta? E se fosse si, la società glielo ha negato? Tutte considerazioni che se non fosse arrivata la sconfitta non si sarebbero fatte, e comunque con il senno di poi, una partita si può perdere anche se Petrone, avesse giocato con De Santis nel suo ruolo e Sorbera, il quale ogni volta che non scende in campo, sposta gli equilibri. Il San Marino si sta giocando una promozione, questa sconfitta non cambia nulla sulla rotta di marcia, ma sarebbe ottimale non lasciare nulla di intentato.

Lorenzo Giardi

>> Risultati e classifiche Seconda Divisione A - CLICCA QUI

lunedì 12 marzo 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA