|

Sport >  Motori >  2018 >  Notizia

Mondiale rally: si parte con il Montecarlo

Rally Montecarlo

L'uomo da battere sarà ancora lui, Sebastien Ogier.
Vincitore degli ultimi 5 titoli iridati, il fuoriclasse francese parte con i favori del pronostico anche se gli avversari appaiano sempre più agguerriti.
Si ricomincia da Montecarlo, dalla gara più prestigiosa, quella che negli ultimi 4 anni, ha sempre incoronato il trentacinquenne pilota transalpino.
La scorsa stagione, Sebastien Ogier riuscì a portare subito alla vittoria la Fiesta WRC.
L'obiettivo, naturalmente, è quello di ripetersi, grazie anche alla Ford che garantirà un supporto maggiore in termini di tecnologia e budget.
Il campione del mondo dovrà guardarsi sopratutto dalla Hyundai, che cercherà di riscattare un 2017 fatto di notevoli prestazioni, alternati a grandi errori.
Un autentico squadrone, con ben 4 piloti. Thierry Neuville e Andreas Mikkelsen saranno i candidati per il titolo piloti mentre Daniel Sordo e Hayden Paddon dovranno portare in dote punti pesanti per il mondiale costruttori. 
Hyundai che sono state subito competitive sulle strade monegasche.
Nello shakedown del Montecarlo, sulla distanza di 3 chilometri e 350 metri, Thierry Neuville e Daniel Sordo hanno piazzato le loro I20 WRC in prima e in seconda posizione.    
In gran spolvero anche Ott Tanak, al volante della Toyota.
Al debutto con la Yaris, il pilota estone ha siglato il terzo miglior tempo, davanti alla Citroen di Kris Meeke e alla terza Hyundai di Andreas Mikkelsen.
Appena fuori dalle prime cinque posizioni, la Toyota Yaris del finlandese  Latvala, chiamato a replicare il bel podio conquistato lo scorso anno.
Da questa sera, si fa sul serio, con le prime due prove speciali, per un totale di oltre 60 chilometri cronometrati. 
Da segnalare, il ritorno della Pirelli che ha omologato i pneumatici per la categoria WRC 2 e sarà anche il fornitore unico, per le 5 prove del campionato mondiale rally Junior.