|

Sport >  Motori >  2018 >  Notizia

Il ricordo di Ivano Beggio

Ivano Beggio con un giovane Manuel Poggiali
All'età di 73 anni e dopo una lunga malattia, è scomparso lo storico presidente dell'Aprilia. Nel 2003 vinse il mondiale 250 con Manuel Poggiali

All'età di 73 anni e dopo una lunga malattia, è scomparso Ivano Beggio, storico presidente dell'Aprilia. Simbolo del made in Italy, trasformò la casa di Noale da piccola realtà a colosso nel mondo dell'industria motociclistica. Un escalation impressionante per l'azienda veneta che passò da un fatturato di 7 miliardi di lire nel 1982 agli oltre 970 del 1997. Non solo produzione e commercio ma anche e sopratutto corse. Il 30 agosto del 1987 Loris Reggiani porta per la prima volta al successo l’Aprilia nel Gran Premio di San Marino, classe 250. 5 anni più tardi, l'Aprilia festeggia il primo dei suoi 19 titoli mondiali. La firma è quella di Alex Gramigni nella classe 125. E’ la chiave di volta che fa decollare la creatura di Ivano Beggio. Le moto con il marchio Aprilia corrono ma sopratutto vincono con quasi tutti i grandi campioni del motociclismo moderno. Da Valentino Rossi a Max Biaggi, da Loris CapirossiMarco Melandri, da Jorge Lorenzo a Manuel Poggiali. Nel 2003 a Valencia, il pilota sammarinese conquista, in sella alla moto italiana, il suo secondo titolo mondiale. La favola di Ivano Beggio si chiude nel 2004, quando la casa di Noale passa nelle mani del gruppo Piaggio. Se ne va un imprenditore lungimirante, con la passione di veder correre le sue moto ed i suoi campioni.