|

Home >  Attualità >  2011 >  Notizia

Serpico: il nuovo sistema integrato che permette di ottenere informazioni sul contribuente contro ogni evasione

Serpico: il nuovo sistema integrato che permette di ottenere informazioni sul contribuente contro ogni evasione
Le banche dati congiunte di Guardia di Finanza e Agenzia delle Entrate con l'anagrafe tributaria

Lotta alle ricchezze nascoste e ai traffici illeciti di patrimoni e denaro con un click si aprono nuovi orizzonti d'indagine tributaria e finanziaria mediante database in home page basta inserire codice fiscale o partita iva di uno dei 40 milioni di contribuenti del Belpaese e si apre un mondo. Ser.P.I.Co è l'acronimo di Servizio per l'Informazione sul Contribuente della Guardia di Finanza. Una banca dati di sistema che acquista operatività con le ultime due manovre economiche del governo. Facilita le indagini sulle dichiarazioni dei redditi e i conti correnti e su tutte le comunicazioni d'intermediazione. Le serie redditorie, patrimoniali e di versamento: sono i noti accertamenti finanziari e lo spesometro che rendono presumibili i redditi reali di ognuno. Il patrimonio teorico dichiarato con relativa tassazione non possono corrispondere a certi movimenti e spese. ciò che risulta in esubero o non corrispondente è materia d'indagine amministrativa e presunzione di illecito. Patrimoni, spese e guadagni,a prova di privacy come in una sorta di telescopio telematico il grande fratello - occhio scruta nelle tasche degli italiani come notoriamente avviene in America da decenni; a caccia di almeno 20 miliardi evasi. Una giungla di finestre e finestrelle che gli AL PACINO della GDF sanno decifrare scovando il maltolto. Scandagliano il patrimonio: al limite del penale l'amministrativo vede e l'investigativo provvede fino al mandato della magistratura. Rimane il problema della trasparenza e dei controlli incrociati sui conti che a San Marino non sono permessi e certo non implementano con ulteriori dati le 'inferenze' (o interferenze?) dall'Italia. Un ostacolo all'integrazione economica ormai anacronistico - dicono i finanzieri riminesi.

fz