|

Home >  Attualità >  2017 >  Notizia

Segreteria Telecomunicazioni ha convocato la Giunta per un incontro il 20 ottobre    

 Segreteria Telecomunicazioni ha convocato la Giunta
Giunta e un gruppo di cittadini insieme per dire no all'antenna di Gualdicciolo. Tante le domande sulla salute pubblica poste al governo

Richiesta di fermare i lavori ed un elenco di domande sulla salute pubblica rivolte al governo.  
E' questo il contenuto del comunicato congiunto della Giunta di Acquaviva insieme ad un gruppo di cittadini. 
Dicono no a quella tipologia di antenna alta 40 metri e si chiedono: "Quale sia stato il criterio di scelta dell'area così vicino al centro abitato?. Quali fossero le altre zone e le altre soluzioni tecnologiche prese in considerazione e perché siano state scartate? Con quale certezza dichiarino che non ci saranno effetti negativi per la salute e quali siano gli effetti sull'ambiente causati dai campi elettromagnetici?". 
E danno al governo la data per rispondere: l'incontro pubblico organizzato dalla giunta il 24 ottobre nella sala del centro Gualdo.
La Giunta di Acquaviva dichiara di "capire la necessità di potenziare gli impianti di telefonia mobile al servizio dei cittadini e delle imprese presenti nel Castello, ma tenendo conto delle preoccupazioni e paure".
Risale al 15 maggio scorso, la richiesta della Giunta di sospendere il progetto e valutare soluzioni alternative.
"La totale mancanza di considerazione da parte del governo rispetto alle nostre richieste e l'inizio dei lavori senza alcun preavviso, lo riteniamo un atto scorretto di coloro che dichiarano apertura e condivisione con i cittadini" conclude la nota. 

VA