|

Home >  Comunicati  >  2015 >  Notizia

Ps, prima riunione della Direzione dopo il Congresso Generale

Ps, prima riunione della Direzione dopo il Congresso Geenrale

Nella serata di ieri si è svolta la prima riunione della Direzione del Partito Socialista dopo la celebrazione del Congresso Generale. In tale ambito sono state effettuate le nomine post-congressuali previste dallo statuto.
Alessandro Bevitori è stato eletto all’unanimità all’incarico di Presidente.
I compagni Giovanna Cecchetti, Federico Crescentini, Mirko Mancini, Nazzareno Marani, Renzo Renzi, Stefano Spadoni, Francesco Simoncini e Antonio Lazzaro Volpinari, invece, sono i nuovi membri dell'Esecutivo.
Nel corso della discussione, la Direzione ha chiesto esplicitamente al Segretario Generale e all’Esecutivo di mettere in campo urgentemente le iniziative più opportune per dare attuazione alle linee di indirizzo definite dalla Mozione Conclusiva approvata al termine del Congresso Generale del 6 e 7 marzo scorsi.
In questo senso il Partito Socialista nei prossimi giorni sosterrà un ciclo di incontri con le forze politiche presenti in Consiglio Grande e Generale per illustrare dettagliatamente la proposta del “Patto di legislatura per la ricostruzione e lo sviluppo di San Marino”.
Venerdì 27 marzo alle ore 15 si terrà il confronto con la coalizione “San Marino Bene Comune”. A seguire, alle ore 17.30, toccherà agli alleati di Unione per la Repubblica. Infine, nella giornata di martedì 31 marzo alle ore 17.30 sarà il turno della coalizione “Cittadinanza Attiva”.
Il Partito Socialista pone al centro della propria azione politica il raggiungimento di tre obiettivi fondamentali per delineare una prospettiva seria e credibile alla comunità sammarinese: sviluppo economico, pareggio di bilancio e contrasto al disagio sociale, sono le reali priorità su cui è indispensabile fornire al più presto risposte concrete. E’ questa l’ottica che porta il Partito Socialista ad invocare l’apertura di una nuova fase politica finalizzata all’elaborazione e all’approvazione delle riforme strutturali necessarie a rendere il Paese più moderno, giusto e competitivo, attraverso la ricerca di una effettiva condivisione delle scelte tra maggioranza e opposizione.

Al contempo il Partito Socialista intende stimolare il dibattito pubblico su alcuni temi significativi che saranno oggetto di specifiche proposte.

Si tratta delle riforme istituzionali, di interventi concreti a sostegno del mondo imprenditoriale e di provvedimenti tesi ad ampliare la sfera dei diritti civili.



San Marino, 24 marzo 2015



Ufficio Stampa Partito Socialista