|

Home >  Cronaca >  2017 >  Notizia

Caccia a Igor: falso allarme in stazione a Rimini

falso allarme in stazione a Rimini

Falso allarme per l'avvistamento di 'Igor il russo' sul treno Frecciabianca, proveniente da Bologna, in arrivo a Rimini alle 13.34. Immediato il blitz coordinato tra Polizia di Stato e Carabinieri di Rimini.
Una sessantina gli uomini delle Forze dell'ordine, tra agenti e militari, che hanno messo in sicurezza l'area della stazione riminese e il treno in arrivo.
I controlli hanno poi evidenziato che la persona sospettata era un cittadino italiano, originario del Napoletano, e non di Igor, il killer ricercato da mesi per due omicidi in provincia di Bologna. Ad avvertire il 112 era stato un maresciallo dei Carabinieri libero dal servizio.