|

Home >  Cronaca >  2017 >  Notizia

Rimini: massima allerta delle Forze dell'Ordine per garantire un Capodanno in sicurezza

Misure di sicurezza a Rimini per il Capodanno 2017
Lo spettro del terrorismo islamista sulle celebrazioni di Capodanno. In Italia città blindate, per i festeggiamenti. E anche Rimini si prepara

Il luogo più presidiato, a Rimini, per la festa di Capodanno, sarà Piazzale Fellini: dove accorreranno migliaia di persone per i concerti di Daniele Silvestri e Nina Zilli. La presenza di forze dell'ordine sarà discreta ma capillare, e non mancheranno squadre antiterrorismo; senza contare l'apporto delle unità cinofile: decisive per individuare eventuali ordigni esplosivi. Chiuso al traffico – dalle 24 all'una, del primo gennaio – Viale Principe Amedeo: l'obiettivo è infatti consentire un deflusso ordinato del pubblico che seguirà gli eventi principali. Interdetti, alla circolazione degli automezzi, anche l'area di Piazza Malatesta e il lungomare: dal Porto a piazzale Fellini. Tantissimi i turisti affluiti nella città rivierasca, per la notte più lunga dell'anno. A vigilare sulla sicurezza, dalle 20 alle 8 del mattino, vi saranno non meno di 150 elementi: tra Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e Vigili Urbani. Anche a Rimini – poi – è stato disposto il divieto di portare in piazza bottiglie, bicchieri ed altri contenitori di vetro. Un'ordinanza comune ad altre città italiane. Massima l'allerta a Roma, dove sono previsti 20 varchi, presidiati da forze dell'ordine – con tanto di metal detector –, nelle aree del Circo Massimo e del Lungotevere. A Milano è stato addirittura imposto un numero chiuso in Piazza Duomo, fissato a poco più di 20.000 persone. Botti proibiti, infine, a Napoli, in Piazza Plebiscito.