|

Home >  Economia >  2017 >  Notizia

"Live Smart, Be Secure": venerdì il convegno "Digital Innovation"

 Digital Innovation 
III Edizione per il convegno dell'Associazione PID (professionisti per l'innovazione digitale), in collaborazione con Camera di Commercio. Patrocinio delle Segreterie all'Innovazione, alle Telecomunicazione, agli Interni. Venerdì, dalle 9, al Kursaal

Istituzioni, professionisti, scuole. Il futuro digitale e l'innovazione tecnologica in testa, tra i vettori di sviluppo del Paese. Il punto e le prospettive nella giornata di convegno: taglio mirato alle potenzialità dell'Internet of Things - vale a dire l'utilizzo della Rete nei vari ambiti della vita e in relazione agli oggetti di uso quotidiano – e, in parallelo, focus su un uso sicuro, dal lato della protezione dei dati, del rispetto della privacy, della sicurezza informatica in genere. Spiega così programma e tema della giornata il presidente dell'Associazione PID, Robert Gasperoni.
Ancora, l'evento sarà occasione per dettagliare avanzamento e linee strategiche dell'Agenda Digitale Sammarinese. “Pronta entro l'anno – annuncia Andrea Rebosio dell'Agenzia per lo Sviluppo Digitale - sarà documento programmatico e di indirizzo per il Paese nel prossimo quinquennio”.
L'importanza del coinvolgimento di tutti gli attori per una visione sistemica dello sviluppo digitale è stata messa in evidenza dal Presidente dell'ASI (Associazioni Sammarinese per l'Informatica), William Casali.
Dialogo e lavoro in team tra pubblico e operatori privati o associazioni di settore, ma anche, sul fronte delle scelte politiche, tra più segreterie di stato: “Quello della innovazione tecnologica e digitale è un tema da declinare in vari ambiti – osserva il segretario all'Innovazione, Marco Podeschi. Dalle telecomunicazioni e le reti (e cita come “svolta epocale” per San Marino lo sviluppo della fibra ottica e la sperimentazione sul 5G entro il 2018); passando per i trasporti, con i progetti relativi alla mobilità sostenibile; fino alla scuola, con l'arrivo da questo anno scolastico del registro elettronico. “Il governo – dice - si sta impegnando mettendo in atto un'ampia collaborazione tra i vari settori dell'amministrazione, ma fondamentale e significativo è l'apporto dei privati”.
“Un processo avviato su più fronti per colmare lacune e ritardi - rimarca il Coordinatore del Settore Telecomunicazioni della Segreteria all'Industria, Fabio Verbena – Siamo all'alba di una rivoluzione che è anche culturale, ma l'avvio – dice - è positivo”.

Nel video, le interviste al Presidente dell'Associazione Associazione PID (Professionisti per l'Innovazione Digitale), Robert Gasperoni e al Segretario di stato per l'Innovazione, Marco Podeschi

AS