|

Home >  Politica >  2008 >  Notizia

1° ottobre, Veneman l'oratore ufficiale

Ann Venemann

“Oggi vi è una consapevolezza unanime della necessità che alla fascia più vulnerabile della società, quella dei bambini, debba essere attribuita la massima attenzione dell’Organizzazioni Internazionali, dei Parlamenti, dei Governi, della società civile, per far si che alla stessa siano fattivamente riconosciuti i diritti fondamentali alla sopravvivenza, alla salute, alla nutrizione, ad un’istruzione di base…”
Così i Capitani Reggenti si sono rivolti ad Ann Veneman, il primo direttore dell’Unicef che fa visita alla Repubblica di San Marino.
Presentandola ai Capi di Stato, il segretario di Stato agli affari esteri Fiorenzo Stolfi ha ricordato le ottime relazioni di questi ultimi anni, in particolare durante la presidenza sammarinese del Consiglio d’Europa e in occasione della San Marino Unicef Awards Dinner, iniziativa di beneficenza sostenuta dall’ambasciatore di San Marino all’Onu Alexander Bodini e dall’omonima fondazione. Durante l’udienza, a cui era presente la commissione Unicef di San Marino al completo, Ann Veneman è stata insignita del cavalierato di Sant’Agata.
Il direttore Unicef ha ringraziato la Repubblica di San Marino per essere stato uno dei pochi Paesi a presenziare, al massimo livello, con i Capi di Stato, alla sessione speciale Onu per l’Infanzia, a fine 2007.
Sono oltre 9 milioni i bambini che sotto i cinque anni, muoiono ogni anno nel mondo per cause prevedibili ed evitabili.
E la Veneman ha indicato questo problema come una delle priorità su cui lavorare, agendo anche sul fronte dell’educazione e della protezione dei più piccoli.