|

Home >  Politica >  2011 >  Notizia

Giunte di Castello: le priorità per il 2012

Le aspettative dei Castelli di Fiorentino, Domagnano, Chiesanuova

Forti aspettative sulla riforma delle giunte di castello, annunciata dal segretario Augusto Casali. Si attende di conoscerne il testo, per un dialogo che c’è stato – dicono i Capitani di Chiesanuova, Domagnano e Fiorentino – ma solo mesi fa, poi più nulla.
Ed è proprio il responsabile del Castello di Fiorentino, Gerri Fabbri, a lamentare scarso confronto con l’esecutivo, segreteria al territorio in testa. Viabilità e sicurezza sono infatti per tutti, in testa alle priorità: realizzazione di marciapiedi e dissuasori di velocità per un castello, Fiorentino, in continua espansione. Dunque, necessario anche adeguare edifici pubblici, dall’ambulatorio alle scuole: per queste, il via alla ristrutturazione il prossimo giugno. Attenzione alla sicurezza, per cui il Capitano Fabbri, plaude alla proposta di installare telecamere al confine.
Sicurezza, sulle strade e nelle case, fra le priorità 2012 a Domagnano: “Un castello in cui si vive bene per il capitano Daniele Gasperoni, che chiede però controlli per prevenire i furti, ancora troppi. Poi la viabilità per un territorio interamente attraversato dalla superstrada: annoso il problema dell’incrocio della Croce. Per Gasperoni anche soddisfazioni: “Siamo una giunta unita e vitale. Abbiamo lanciato iniziative culturali dall’ottimo risultato presso la cittadinanza”.
Aggregazione della comunità: l’obiettivo per Chiesanuova con il programma “Vivere la piazza”, quale nuovo cuore del Castello. Ma ancora è la viabilità ad impegnare l’agenda della giunta: opere da completare e nuovi percorsi pedonali, per collegare alla piazza le zone periferiche. Un progetto che si spera vada a regime, dopo 6 mesi di sperimentazione riuscita su 55 famiglie, è quello della raccolta dei rifiuti “Porta a Porta”.

Annamaria Sirotti