|

Home >  Politica >  2012 >  Notizia

Festa dell'Amicizia: dibattito sugli accordi con l’Italia

Festa dell'Amicizia, si è parlato di accordi firmati con l’Italia in attesa della ratifica

Per fissare il calendario della ratifica sarà utile anche il dialogo a livello parlamentare e comunque è questione di pochi mesi. Ne è convinta il segretario agli Esteri Antonella Mularoni che insieme a Marco Arzilli, Claudio Podeschi, Teodoro Lonferini e Denise Bronzetti ha inaugurato i dibattiti politici della festa dell’Amicizia. Doveva esserci anche Ivan Foschi di Sinistra Unita ma ha deciso di declinare l’invito non ritenendo esserci sufficienti garanzie per un confronto alla pari tra lui, unico esponente d’opposizione, e tutti gli altri della maggioranza. Ma chi è in questo momento in maggioranza e chi in minoranza? Denise Bronzetti, presidente del Psd, ha affermato che il suo partito è all’opposizione in questa legislatura ormai finita, tuttavia ora c’è un’alleanza per la prossima legislatura con la lista guidata dal Pdcs e con Ap. Il presidente della Democrazia Cristiana Teodoro Lonferini ha precisato che la base della coalizione è definita ma aperta a possibili rafforzamenti senza alcun veto: qualsiasi decisione sarà assunta, in ogni caso, con gli alleati.
Il segretario alla sanità Claudio Podeschi ha assicurato che con le modifiche apportate al sistema, le pensioni dei sammarinesi sono garantite così come gli stipendi dei dipendenti pubblici, anche se serve la riforma tributaria per mettere a posto i conti dello stato. Per il limite dei 10 anni è già sicuro che non sarà membro del prossimo Governo e in futuro pensa alla possibile riaggregazione al centro di tutte le componenti di matrice cristiano-democratica. Il segretario all’industria Marco Arzilli ha espresso fiducia sulle ricadute positive per l’economia sammarinese, una volta completata la normalizzazione dei rapporti con l’Italia, e in questo contesto c’è anche il progetto del parco scientifico e tecnologico che il 7 settembre sarà al centro di un incontro con tutti i soggetti coinvolti. Il dibattito è stato aperto dall’intervento di Alice Mina dei giovani dc che ha esortato a continuare l’azione di cambiamento per una San Marino sana, competitiva trasparente. E prima del dibattito, aperitivo a carte scoperte, con faccia a faccia tra il Segretario del Pdcs Marco Gatti e il Presidente di Nps Antonio Volpinari. Tra i due ex alleati del Patto toni cordiali ma posizioni lontane che non lasciano intravedere possibili riavvicinamenti in chiave elettorale.

Luca Salvatori