|

Home >  Politica >  2014 >  Notizia

San Marino: in Aula nomine e decreti

San Marino: in Aula nomine e decreti
Critiche bipartisan al fabbisogno infermieristico

Seduta di nomine e di decreti quella che questa mattina ha visto al lavoro il Consiglio Grande e Generale. Entra in Aula, nelle fila del psd, Michele Muratori che sostituisce il dimissionario Mirko Tomassoni. 30 anni, laureato in scienze della formazione, Muratori è un educatore professionale disoccupato. La cronaca parlamentare registra anche la modifica al decreto delegato che regolamenta i flussi di migrazione per motivi di lavoro e per esigenze straordinarie. E' Civico 10 a sollevare la questione infermieri – 45 il numero previsto – invitando a privilegiare l'occupazione sammarinese. Un invito raccolto in primis da Marino Riccardi del psd che ha anticipato la scelta di non votare il decreto così come presentato dal governo. Denise Bronzetti propone una mediazione, accolto in modo bipartisan dal Consiglio. Intanto il capogruppo di ap Mario Venturini chiede al Segretario alla sanità maggiore chiarezza. Il numero degli infermieri, premette, supera del 20/30 % quello della Lombardia, regione considerata di eccellenza in Italia. La spending review prevedeva tagli che sono stati rimandati in attesa della revisione del fabbisogno, così come sono stati prolungati i contratti che riguardano non sammarinesi. Ma, sottolinea Venturini, il fabbisogno è pronto dalla primavera scorsa eppure non è ancora stato portato all'attenzione della maggioranza e del governo. A scadenza di contratto, il 30 giugno, dovrà esserci il turn over per far si che i non sammarinesi se ne vadano lasciando il posto ai cittadini della Repubblica. Denise Bronzetti, consigliere indipendente, propone di lasciare il tetto massimo a 45 permessi di soggiorno, aggiungendo la clausola che fa salva la precedenza per nuovi incarichi e sostituzioni agli iscritti alle liste avviamento al lavoro. A fronte dell'emendamento della maggioranza, Civico 10 ritira il suo e il decreto viene approvato a maggioranza in versione emendata.

Sonia Tura