|

Home >  Politica >  2016 >  Notizia

Alleanza Popolare apre ufficialmente la crisi e annuncia di voler ritirare la propria delegazione in seno al Governo

Alleanza Popolare
"Un atto di responsabilità nei confronti del Paese"

Puntuali a mezzogiorno i vertici del movimento sono saliti a Palazzo Pubblico per incontrare la Reggenza e preannunciare la decisione di ritirare la propria delegazione in seno al Congresso di Stato. Il segretario di stato al Territorio Antonella Mularoni intenzionata dunque a rimettere il proprio mandato. Più che di rottura, un atto di responsabilità nei confronti del Paese, così lo definiscono. Troppo evidenti – osservano - le divisioni emerse tra le file della maggioranza durante l'ultimo Consiglio. Troppo importanti, di contro, gli interventi e le riforme ancora da attuare che necessitano di un Governo forte sostenuto da una maggioranza coesa: dalla risoluzione delle difficoltà del settore bancario e finanziario, alla salvaguardia del sistema sanitario e previdenziale, dal rilancio dello sviluppo economico e dell’occupazione alle riforme istituzionali.
Ap richiama alla ragionevolezza tutte le forze politiche nonché alla necessità di aprire una nuova fase, per offrire reali opportunità di soluzione alle emergenze. Non indica espressamente la via di nuove elezioni, piuttosto la necessità di “una unità nazionale che metta da parte i particolarismi, le rendite di posizione e le sterili demagogie e si basi sulla progettualità e sulla condivisione di pochi punti programmatici per mettere in sicurezza il Paese”.
Nel video le interviste a Mario Venturini, capogruppo Ap e Antonella Mularoni, segretario di Stato Territorio.

sp