|

Home >  Politica >  2017 >  Notizia

Civico 10 nomina Luca Boschi nuovo coordinatore

Luca Boschi

Passaggio di consegne in Civico 10. Matteo Ciacci lascia il ruolo di coordinatore a Luca Boschi. Il movimento si è dato una nuova struttura ma l'organizzazione rimane orizzontale. Aderenti e sostenitori – spiegano – sono i portavoce più importanti. Domina l'Assemblea ed è stato nominato un organismo di coordinamento che faccia da tramite con il gruppo consiliare, per maggiore velocità decisionale. “C'è bisogno di tutti”, dice Ciacci. Ci sono tante forze nuove, lo stesso Boschi è entrato da poco, “bel segnale – rimarca - rispetto a chi fatica a rinnovarsi”. Lo spazio non basta più, presto verrà inaugurata una nuova sede a Fiorina. Lo ribadiscono con forza: siamo il Civico 10 di sempre, “confermati, non snaturati”, dice Luca Santolini. L'obiettivo è crescere. “Chi vuole entrare è il benvenuto e potrà collaborare e formarsi. Si cresce – ne sono consapevoli - se si opera bene nel nuovo ruolo. I nostri Segretari di Stato - assicurano - stanno lavorando duramente su temi lasciati anni nel limbo. Civico chiede serietà e vorrebbe un'opposizione con atteggiamenti non più da campagna elettorale. Se Santolini nota un atteggiamento più costruttivo sulle telecomunicazioni, Ciacci stigmatizza l'allarmismo in Commissione Finanze. “Quando si parla di banche – dice - l'atteggiamento responsabile viene lasciato in soffitta. Spiace che parte della minoranza si stia allineando su un tema su cui dovremmo avere compattezza”. E a chi parla di cospirazioni e complotti Ciacci risponde così: “Bcsm lavora per lo Stato e ne cura gli interessi. Abbiamo orecchie , informazioni e teniamo sotto controllo. Vigileremo perché il lavoro venga fatto con trasparenza”. "Abbiamo fiducia nel governo e nelle Istituzioni - gli fa eco Luca Boschi - ma la nostra non è una fiducia cieca. Controlliamo, approfondiamo, e verifichiamo prima di tutto il nostro operato".

Monica Fabbri