|

Home >  Politica >  2018 >  Notizia

Italia verso il voto: alti i toni delle polemiche

Non si abbassano i toni in Italia in visto del voto del prossimo 4 marzo.
Grillo cerca di placare gli attivisti di M5S sul caso rimborsi: 'Anche io - scrive sul suo blog - sono rimasto male. In tanti vorrebbero far casino: lasciate stare'. E Di Maio attacca: 'Questa vicenda sarà un boomerang per tutti i partiti perché ora è chiaro che noi abbiamo restituito 23 milioni di euro mentre gli altri si sono intascati fino all'ultimo centesimo'.
Ieri sera intanto sono volate scintille tra Matteo Salvini e Laura Boldrini nel primo duello tv della campagna elettorale. "Favorisce un'immigrazione senza controllo - dice il leader della Lega - e danneggia gli italiani". "Senza il tema migranti - ribatte la presidente della Camera - la sua carriera politica non sarebbe stata così".
E mentre Berlusconi rilancia Tajani premier e torna sul Cottarelli ministro, "Ne riparleremo dopo il voto", Bersani mette in guardia: "Se hanno i numeri, l'alleanza Renzi-Cav è già fatta".