|

Home >  Politica >  2019 >  Notizia

Reggenza: Educazione alla Cittadinanza contribuisce alla crescita di cittadini consapevoli

L'udienza
A Palazzo Pubblico, questa mattina, l'udienza della Reggenza che ha inaugurato la settimana di eventi, in occasione dell'istituzione della Giornata Nazionale dell'Educazione alla Cittadinanza. Tra i presenti i Segretari di Stato Zanotti, Santi e Podeschi.

Era piena in ogni ordine di posto, la Sala del Consiglio. Politici, Capitani di Castello, autorità del mondo della scuola e dello sport; e soprattutto ragazzi. Le iniziative che caratterizzeranno la settimana che va ad aprirsi, del resto, saranno spesso dedicate a loro. Fortemente voluta dalla Reggenza, si terrà ogni 15 marzo, la Giornata Nazionale dell'Educazione alla Cittadinanza, in prossimità di uno dei momenti istituzionali più importanti della Repubblica: l'insediamento dei Capi di Stato. Nel suo intervento, il Segretario di Stato Zanotti, ha sottolineato il valore del senso di appartenenza alla comunità. Nelle parole del Segretario di Stato Podeschi, tra le altre cose, la necessità di impedire uno scollamento tra cittadini ed istituzioni. “Dobbiamo fare in modo – ha detto – che le scaramucce politiche restino confinate nell'ambito del confronto democratico”. L'ordine del giorno che istituiva la Giornata dell'Educazione alla Cittadinanza, è stato approvato all'unanimità dal Consiglio. Ad intervenire, allora, anche una esponente delle Opposizioni. “Da questa sala, che è spesso un luogo di scontro – ha affermato Sandra Giardi – deve partire un messaggio positivo. Nei momenti di crisi sarebbe necessario incrementare la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica”. E poi Laura Gobbi, Direttore del Dipartimento Scienze Umane dell'Università e Prorettore. “La cittadinanza – ha detto – non è solo conoscenza di norme e diritti, ma si nutre di senso critico, di un approccio complesso e problematico alla società”. “Questa iniziativa – ha sottolineato la Reggenza -, deve diventare un momento di approfondimento sull'importanza dei valori della nostra Repubblica”. E poi una riflessione sull'Arengo Generale dei Capifamiglia, il cui anniversario ricorrerà a breve. “Siamo convinti – hanno continuato i Capi di Stato – che la forza propulsiva della partecipazione rappresenti un fondamentale punto di partenza per un processo di rinnovamento e di acquisizione di sempre nuovi diritti civili e sociali, in grado di rispondere alle aspettative della popolazione”. Ed in particolare a quelle delle “sue fasce più deboli e vulnerabili, così da costruire insieme una comunità più solidale ed inclusiva”. Infine un ringraziamento, ai membri del Gruppo di lavoro, per il contributo offerto nell'organizzazione degli eventi che caratterizzeranno i prossimi giorni, e che si concluderanno con una lectio magistralis sul tema della libertà morale.

Nel servizio le interviste a:
Guerrino Zanotti / Segretario di Stato agli Interni
Laura Gobbi / Prorettore Università di San Marino