|

San Marino >  Elezioni >  Elezioni 2016 >  News >  2016 >  Notizia

Luis Ayala: 'San Marino punti sui valori di libertà, pace e diritti'

Luis Ayala: 'San Marino punti sui valori di libertà, pace e diritti'

Il Segretario Generale dell'Internazionale Socialista sul Titano per chiudere la campagna elettorale del Psd: sottolineata l'importanza dei valori positivi rappresentati dai socialisti e democratici per la crescita del Paese. I vertici di Murata: 'consolidati i nostri rapporti a livello internazionale'.

"Dobbiamo continuare a puntare sulla nostra identità e sui nostri valori socialisti, a maggior ragione oggi, in un momento storico in cui a livello internazionale, dagli Usa alla Gran Bretagna, hanno prevalso scelte diverse e spesso più populiste", così Luis Ayala, Segretario Generale dell'Internazionale Socialista, ha espresso il suo avallo alla corsa elettorale del Psd dopo l'endorsement arrivato ad inizio campagna. Giunto sul Titano proprio per accompagnare la chiusura di campagna elettorale del Partito dei Socialisti e Democratici, Ayala ha posto in evidenza come i valori fondanti del socialismo europeo ed internazionale collimino con le istanze del Psd.
Presenti alla conferenza stampa che oggi pomeriggio (giovedì 17 novembre 2016, ndr) ha anticipato l'evento pubblico della sera, 'Testa, cuore e sogno', anche i vertici del partito di Murata: Gerardo Giovagnoli, Daniela Berti, Iro Belluzzi e Giancarlo Capicchioni. "Siamo orgogliosi di essere nella famiglia che dice le cose giuste - ha detto Gerardo Giovagnoli - per noi la priorità è tenere unito l'aspetto individuale e quello comunitario nelle nostre azioni. Le scelte populiste portano soluzioni che sono solo scorciatoie. Noi non la pensiamo così. Anche nel discorso Europa stiamo andando nella direzione giusta: ci siamo molto vicini, non dovremo aspettare altri decenni. La Repubblica di San Marino ha necessità di mantenere i rapporti a livello internazionale. Ci sono delle sfide che San Marino deve vincere in particolare sullo sviluppo economico"."Non dobbiamo dimenticare cosa ci muove e perché ci muove - ha ribadito Iro Belluzzi - Vogliamo dare una prospettiva alla nostra Repubblica e al nostro Paese, sentirci parte della grande famiglia socialista ci riempie il cuore e ci rende orgogliosi. Il Psd si riconosce in questa famiglia".