|

Sport >  Calcio Samm. >  2017 >  Notizia

Calcioscommesse: la Virtus sospende il portiere La Monaca

Calcioscommesse: la Virtus sospende il portiere La Monaca
In una nota ufficiale la società sportiva di Acquaviva si dichiara estranea ai fatti sia penali che sportivi.

"In attesa che la Magistratura faccia piena luce sulla vicenda inerente il cosiddetto "calcio scommesse", si intende ribadire che la Associazione Virtus AC 1964 è a completa disposizione delle Autorità Inquirenti pur essendo la stessa completamente estranea ai presunti illeciti sia penali che sportivi.

La Associazione sportiva Virtus AC 1964 in ogni caso intende, con il presente comunicato, rappresentare che laddove emergessero profili di responsabilità di propri iscritti, la stessa intraprenderà tutte le azioni ritenute necessarie a tutela del buon nome della Associazione, del rispetto dell'etica e dei valori di lealtà sportiva e di fair play che da sempre la contraddistinguono.

Pertanto la Associazione sportiva di Acquaviva, nell'appoggiare totalmente l'attività delle Autorità Inquirenti, penali e federali, proseguirà con fermezza il proprio lavoro al fine di evidenziare eventuali profili di responsabilità dei singoli, sia attinenti al calcio scommesse che ad altro.

A tal proposito, in seguito agli avvenimenti di giovedì 6 aprile c.a., l'Associazione Sportiva Virtus AC 1964 ha sospeso il proprio rapporto di collaborazione con il giocatore La Monaca Massimiliano, in attesa di ulteriori sviluppi.

Proprio nel rispetto del lavoro degli Inquirenti e del necessario riserbo sui fatti, anche al fine di non pregiudicarne l'attività, l'Associazione sportiva Virtus limiterà al massimo ogni ulteriore comunicazione pubblica, salvo indifferibile necessità.

Il Consiglio Direttivo
Virtus AC 1964