|

Sport >  Calcio >  2018 >  Notizia

Santarcangelo, presentati il responsabile dell'area tecnica Crespini e i 7 acquisti di gennaio

La presentazione di Claudio Crespini
L'ex direttore sportivo del San Marino, già operativo nel mercato e autore del colpo-Cavasin, è il responsabile dell'area tecnica e scouting. E chiude agli svincolati: "Nessun giocatore funzionale al progetto".

Ha fatto da tramite tra la gestione romagnola di Roberto Brolli e quella croata di Ivan Mestrovic, ha condotto la campagna acquisti di gennaio e, soprattutto, ha portato Alberto Cavasin sulla panchina gialloblu. Nell'ultimo periodo Claudio Crespini s'è dato parecchio da fare per il Santarcangelo e ora ne è il responsabile di area tecnica e scouting: architetto della rosa con, in primis, un compito specifico: "devo scoprire talenti in sintonia col progetto: gente giovane, che abbia voglia di migliorarsi e che abbia quella grinta che solo loro hanno".

L'unico rimpianto di questo mercato però è un esperto e si chiama Matteo Brighi, che era vicinissimo ma alla fine ha preferito l'Empoli e la B. "Aveva dato la disponibilità al progetto - dice Crespini - soltanto che quando è andato via da Perugia, dove non andava d'accordo con l'allenatore, l'ha chiamato Andreazzoli, che l'aveva avuto a Roma con Spalletti. E lì credo che l'orgoglio, la voglia di dimostrare di poter essere ancora protagonista in B sia stato superiore a tutto, anche ai progetti".

Brighi a parte, la sessione invernale ha portato a Santarcangelo 7 facce nuove, tutte presentate insieme a Crespini. Un mercato esotico: ci sono il portoghese Semedo e l'ungherese Vegh – entrambi centrocampisti – e tre croati, in prestito dai cugini dell'Osijek: il difensore Lesjak e il trequartista Spoljaric – già decisivi con due gol da 4 punti – e l'attaccante Strkalj. Uniche novità italiane sono il secondo portiere Iglio e il difensore Maini, che ha debuttato da titolare con la Fermana. "È stata una cosa dell'ultimo momento e ho detto subito di sì - spiega Maini - sono veramente contento qua, ho trovato un progetto importante e sono contento di farne parte".

Tra nuovo allenatore e nuovi giocatori il Santarcangelo gira alla grande: in 7 partite con Cavasin sono arrivate quattro vittorie, valse, per ora, l'addio ai playout. In teoria il mercato degli svincolati potrebbe offrire ancora qualche innesto, ma Crespini è scettico: "Credo sarà difficile, non vedo giocatori funzionali al progetto".

RM


Nel servizio Claudio Crespini e Marco Maini.