|

Sport >  Calcio >  2018 >  Notizia

San Marino-FSGC, Mancini: "Cerchiamo mediazione per l'anno prossimo, altrimenti si andrà in tribunale e le richieste di risarcimento saranno enormi"

Luca Mancini
Il presidente dei Titani torna sulla querelle con la Federazione.

Sotto la cenere, il fuoco continua ad ardere. La querelle tra San Marino Calcio e FSGC prosegue sottotraccia, tra tentativi di venirsi incontro e minacce di finire per davvero in tribunale, nel caso in cui dovesse proseguire il muro contro muro. "Il rischio è serio, abbiamo già preparato gli atti e dall'ultima, dura conferenza stampa le nostre posizioni non sono mutate di una virgola - afferma il presidente biancazzurro Luca Mancini - anzi più passa il tempo più le nostre richieste di risarcimento dei danni saranno enormi. Però siamo anche intelligenti, prudenti e disponibili a fare una mediazione, che non è altro che una richiesta di farci tornare a San Marino, iniziare un rapporto normale e vederci riconoscere l'affiliazione, che è il vero problema e la madre di tutte le partite. Se non ci si vuole riconoscere ciò è chiaro che lo sbocco sarà solo il tribunale".


"Noi siamo la realtà vera del calcio sammarinese - aggiunge Mancini - questa stagione ormai la faremo a Castiglione di Ravenna, ma c'è tutto il tempo per programmare con calma la prossima. Anche a livello di settore giovanile, nel quale la mossa della Federazione ha completamente spiazzato la Juniores, che non c'è più".