|

Sport >  Giochi e Olimpiadi >  2016 >  Notizia

A Rio 2016 accoglienza super per la delegazione sammarinese

La delegazione sammarinese
Allo Stadio "Maracanà", si accende la fiamma olimpica, oltre 80mila persone, tra cui 11mila atleti in rappresentanza di 207 nazioni

Colori, musica, costumi e allegria. Gli ingredienti che hanno reso celebre il Brasile, sono gli stessi che hanno caratterizzato la Cerimonia D'apertura di Rio 2016. Uno spettacolo planetario, in uno stadio il Maracanà stracolmo di pubblico, oltre 80.000 spettatori. Ad aprire le danze, ed è proprio il caso di dirlo, l'inno brasiliano interpretato magistralmente dalla splendida voce di Paulinho Da Viola, con la bandiera verde - oro issata sul pennone olimpico. Subito dopo il via al grande spettacolo, tra cultura, storia e tradizione rigorosamente brasiliana. Applausi a scena aperta per la sfilata della modella brasiliana, Giselle Bundchen. E poi l'ambiente, con particolare attenzione al surriscaldamento del pianeta, perché come dice lo slogan delle Olimpiadi, nasce oggi, un mondo nuovo. Rigorosamente in ordine alfabetico, la parata delle oltre 200 delegazioni, aperta come vuole la tradizione dalla Grecia. Tantissimi i campioni presenti, come Rafa Nadal portabandiera della Spagna, Michael Phelps e la numerosissima delegazione degli Stati Uniti e Federica Pellegrini, sorridente ed orgogliosa nello sventolare il tricolore. Il momento più atteso, poco prima delle 23 con Arianna Perilli a guidare la delegazione sammarinese, accolta con il calore che solo il pubblico brasiliano, è capace di trasmettere. Un autentico boato, accoglie prima la squadra dei profughi, che gareggeranno sotto la bandiera del Ciò è poi la coloratissima delegazione del Brasile e la cerimonia si trasforma in un autentico carnevale anticipato. L'olimpiade di Rio è cominciata, ora è solo tempo di medaglie.

Da Rio, l'inviato Palmiro Faetanini