|

Sport >  Motori >  2018 >  Notizia

Formula 3, Mick Schumacher fa tripletta nel GP di Germania e punta il titolo

Mick Schumacher
Il figlio di Michael è a tre punti dalla vetta, occupata da Ticktum.

Da tutto a niente nel giro di due mesi, dal primo successo – in Belgio – al primo en plein nell'Europeo Formula 3. Al Nurburgring, Mick Schumacher spazzola il piatto e chiude il GP di Germania con tre vittorie in tre gare, compiendo un balzo in avanti pesantissimo in ottica titolo. Ora sono solo 3 i punti che lo separano dal leader del mondiale, il britannico Dan Ticktum, che chiudendo due volte terzo e infine quarto si si è visto rosicchiare ben 33 punti dal rivale. Schumi Jr scalza sia Armostrong – mai oltre il 4° posto – che Vips, in difficoltà e a punti solo con la 6a piazza di gara 3: il neozelandese e l'estone sono a -44 e -46 dalla vetta, ma con 150 punti ancora in palio è presto per darli per morti nella corsa al titolo.

Al Nurburgring quello che più di tutti prova a dargli fastidio è il russo Shvartzman, tre volte secondo e partito dalla pole in gara1. Schumacher però ci mette un paio di giri di duelli serrati per prendere un primo posto mai più abbandonato per tutta la giornata. Shvartzman deve così accontentarsi di essere il rookie winner, difendendosi la posizione su Ticktum nelle prime due manche e sullo spagnolo Palou nell'ultima. Sul gradino più alto quindi ci sono uno Schumacher e una scuderia italiana, visto che lui corre per il Prema Powerteam, marcata Mercedes ma tricolore. E a completare l'operazione nostalgia, a premiarlo c'è Jean Todt, oggi presidente della FIA e DG Ferrari ai tempi d'oro di papà Michael. E il binomio Todt-Schumacher potrebbe riformarsi in F2, visto che per l'anno prossimo Mick è in trattativa per il salto di categoria con la ART, scuderia gestita dal figlio di Jean, Nicholas.

RM