|

Home >  Politica >  2018 >  Notizia

Rf risponde al Psd su Carisp: "Nascondere i problemi avrebbe certamente evitato domande imbarazzanti a chi faceva finta di non vedere"

Repubblica Futura

Dopo le ultime considerazioni del Psd, immediata la replica di Repubblica Futura che parla di "amnesie collettive": il partito di maggioranza ricorda innanzitutto che al tempo fu il solo Segretario di Stato in quota Ap a non approvare la nomina di Grais per la mancanza del requisito fondamentale della conoscenza della lingua italiana, previsto dal bando di reclutamento.

Nessuno, in quel momento, - spiega poi Rf - rilevò i rapporti latenti con Confuorti anche se emerge sempre più chiaramente che qualcuno lo conosceva da tempo. Addirittura nel 2014, - si legge nella nota - come recentemente apparso sulla stampa, il Segretario alle Finanze di allora, del PSD, sembra abbia attribuito a Confuorti incarichi per non meglio precisate consulenze strategiche”.

Su Cassa di Risparmio, invece, secondo Repubblica Futura “continuare a nasconderne i problemi, più volte segnalati dal Fondo monetario e dai vertici di Banca Centrale che si sono susseguiti negli anni avrebbe certamente evitato, a chi faceva finta di non vedere, di rispondere a qualche domanda imbarazzante”. “Sarebbe, purtroppo, costato molto caro a tutti i Sammarinesi, - aggiunge Rf - che avrebbero visto a rischio i loro risparmi. Invece – conclude - nessuno a San Marino, a differenza di quello che è avvenuto in molti altri Paesi, ha perso nulla”.

Il Comunicato Stampa Repubblica Futura